Storia

1 ottobre 1964 45° Anniversario (tratto dal racconto di Luciano Tomassini e fonti successive)

La Parrocchia è stata eretta il 1 ottobre 1964 con il Decreto del Cardinale Vicario Clemente Micara “Succrescente de die” –

” … si configurano i confini dovuti alla separazione di una parte del territorio della Parrocchia di Santa Maria della Perseveranza che fino ad allora aveva giurisdizione fino al Raccordo Anulare. Avere istituito una parrocchia non significava che vi potesse essere una chiesa. E infatti dalla data di fondazione fino al 1990 la parrocchia non ebbe un edificio che potesse chiamarsi chiesa. Il luogo di culto era ricavato da un ampio locale sotto il livello della strada in Via Longhena, locale impedito da decine di colonne portanti che servivano per sorreggere il palazzo sopra edificato dell’INCIS (…) la fede non veniva a mancare a causa della poca bellezza del manufatto, anche se ognuno in cuor suo sperava che presto la cosa finisse. Perché se è vero che chi crede non ha bisogno di sedere comodamente nè di ammirare la bellezza, tuttavia queste cose aiutano ad essere pronti ad accogliere la Parola di Dio. E poi a Roma, sede delle più grandi, belle e ricche Chiese del mondo, non sembrava logico che ci si dovesse riunire in un sottoscala. (…).”

E’ in questa situazione che hanno operato i Parroci che si sono succeduti: Don Egidio Zaccagnini, Don Antonino D’Ammando e dal 1968 Don Nicola Battarelli …

Nel 1990 viene costruita la nuova Chiesa (a Colle Massimo).

I PARROCI
1964 – 1965 Don Egidio ZACCAGNINI (+ 5/2/1998)

1965 – 1968 Mons. Antonino D’AMMANDO (+ 23/4/1994)

1968 – 1993 Mons. Nicola BATTARELLI (+ 5/5/2007)

1993 – 2005 Mons. Sante MAMMOLI (detto Franco)

2005 – 2006 Mons. Rosario MATERA (detto Rino)

2006 – 2013 Don Gianfranco FERRIGNO

dal 1 settembre 2013 Don Valerio Di PALMA